icona facebook spedirete  icona google+  icona twitter  icona youtube  icona linkedin

banner concettuale spedizioni merci


Mercoledì, 22 Giugno 2016 18:06

Iniziati i lavori dell'OITA, l'Osservatorio Interdisciplinare Trasporti Alimenti

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

L’OITA(Osservatorio Interdisciplinare Trasporti Alimenti) è ufficialmente nato ed ha cominciato ad essere operativo dall’8 giugno scorso. E’ in questa data che si è tenuto il primo ed ufficiale incontro tra i membri dell’OITA con contestuale insediamento dei componenti dell’importante Comitato Tecnico Scientifico. Nel corso dell’incontro, Clara Ricozzi, Presidente Esecutivo dell’OITA ha fatto il punto della situazione sullo stato attuale dell’Italia relativo al settore del trasporto alimenti. Sempre nello stesso incontro, la Ricozzi ha condiviso - insieme ai membri del Comitato Tecnico Scientifico appena insediatosi - il piano di lavoro, le prime ricerche scientifiche effettuate ed ha parlato dei progetti che verranno realizzati dal Comitato stesso.
Grande entusiasmo è stato espresso dal Presidente Esecutivo dell’OITA che, ad inizio lavori, ha voluto sottolineare: “Con l’insediamento del Comitato Tecnico Scientifico e la definizione delle aree di lavoro, affidate ai suoi illustri componenti secondo le loro specifiche e riconosciute professionalità, si completa il percorso per la piena operatività dell’Osservatorio Interdisciplinare per il Trasporto Alimenti”.

Cos’è l’Osservatorio Interdisciplinare Trasporti Alimenti

L’Osservatorio Interdisciplinare Trasporti Alimenti (OITA) è un polo nato per approfondire e per valutare i temi connessi al trasporto del food&Beverage in italia. L’Osservatorio – con l’aiuto del Comitato Tecnico Scientifico - si prefigge l’obiettivo di conoscere i processi che conducono al trasporto in Italia del food&Beverage. Ma non solo: il Comitato ha anche il compito di valutare il rispetto e l’osservanza delle regole che disciplinano il trasporto nel delicato settore del Food&Beverage, in modo da evidenziare eventuali lacune (sia pratiche che legislative) e da formulare eventuali proposte per colmarle.
Il polo consultivo dell’Osservatorio Interdisciplinare Trasporti Alimenti (OITA), attraverso il suo Comitato Tecnico Scientifico, non solo ha il compito di valutare ed approfondire le tematiche connesse al settore della logistica, del trasporto e della distribuzione nel campo del Food&Beverage ma anche nel settore del trasporto di animali vivi e dei prodotti farmaceutici.

L’OITA, il Comitato e il contributo del Vice Presidente dell’Albo dell’Autotrasporto

Non poteva mancare, in un progetto di ampio respiro come quello portato avanti dall’OITA, l’unione di diverse forze, conoscenze e sinergie. Ed è per questo motivo che all’intero progetto partecipa anche Silvio Faggi, Vice Presidente dell’Albo dell’Autotrasporto e Segretario Nazionale di FIAP. E proprio Faggi ha voluto dire la sua in occasione del primo incontro organizzato dall’OITA lo scorso 8 giugno. Il Vice Presidente dell’Albo dell’Autotrasporto e Segretario Nazionale di FIAP ci ha tenuto a sottolineare la grande importanza che riveste il controllo del trasporto e della logistica nel settore dei prodotti destinati all’alimentazione umana. Un lavoro di monitoraggio che l’Albo sta effettuando da anni in Italia attraverso controlli e verifiche nei confronti delle imprese iscritte all’Albo stesso. Un controllo mirato a verificare la regolarità del trasporto effettuando l’analisi incrociata di dati provenienti da 5 banche dati differenti.
Un aiuto davvero molto importante quello che l’Albo fornirà all’OITA e che consentirà di acquisire dati differenziati per dimensione, natura giuridica e specializzazione delle imprese iscritte: una serie di informazioni essenziali che orienteranno i lavori dello stesso OITA per valutare il settore del trasporto degli alimenti.

Letto 413 volte Ultima modifica il Venerdì, 16 Giugno 2017 15:53
Devi effettuare il login per inviare commenti

 

 

 

 bottone richiedi preventivo

 Diventa Partner

 

 

 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie del network delle spedizioni.