icona facebook spedirete  icona google+  icona twitter  icona youtube  icona linkedin

banner concettuale spedizioni merci


Lunedì, 08 Maggio 2017 14:26

Amazon: anche in Italia i nuovi magazzini con robot operai In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Amazon non smette mai di stupire e apre il mondo della logistica a nuovi ed incredibili risvolti pratici. I nuovi magazzini di Amazon saranno off limits per gli operatori: ciò vuol dire che essi saranno altamente automatizzati e quasi del tutto autosufficienti.

Amazon e i magazzini off limits completamente automatizzati

I magazzini off limits agli operatori e completamente automatizzati sono già una realtà in numerosi Paesi Europei ma presto arriveranno anche in Italia.  Amazon ha scelto Roma, precisamente Passo Corese, per aprire il primo magazzino italiano off limits agli operatori. E il colosso di Seattle crede fortemente in questo progetto tanto che ha investito ben 150 milioni di euro.
La logistica del futuro arriverà anche in Italia: è qui che Amazon punta ad ampliare il suo già consistente fatturato. Ricordiamo che, nel 2016, il colosso di Seattle ha fatturato ben 136 miliardi di dollari a cui va ad aggiungersi l’attività cloud che pesa il 10% sul totale.


Da questi numeri possiamo comprendere i risvolti economici e pratici connessi alla scelta di Amazon di inaugurare a Passo Corese (Roma) il nuovo magazzino off limits agli operatori.  
Ovviamente, anche il magazzino di Roma sarà quasi completamente automatizzato: qui i piccoli robot "Kiva" si occuperanno di viaggiare tra gli scaffali al posto degli operatori “in carne ed ossa”. I piccoli robot messi a punto dalla stessa società di Bezos sostituiranno, di fatto, i magazzinieri grazie ad un velocissimo ed efficiente sistema di movimento automatico al quale Amazon ha deciso di affidare tutti i suoi futuri magazzini. 

 

Amazon e i magazzini automatizzati: i vantaggi

Grande entusiasmo per la prossima apertura a Roma del magazzino off limits agli operatori è stato espresso da Stefano Perego, direttore operation in Gran Bretagna che ha parlato di “evidente efficientamento” della soluzione adottata dal colosso di Seattle.
Stefano Perego ha spiegato: “Stimiamo fino al 15% di volumi in più trattati, a parità di superficie”.

Del resto, i vantaggi di avvalersi di un magazzino off limits agli operatori e completamente automatizzato sono evidenti e sono stati sottolineati dallo stesso Stefano Perego. Il direttore operation di Amazon in Gran Bretagna ha dichiarato: “Con un magazzino robotizzato si può fare lo stesso di un magazzino tradizionale con un quarto della superficie, e sono meno onerosi sia dal punto di fisico che economico".

 

I magazzini off limits di Amazon e la “forza lavoro umana”  

 

I magazzini completamente automatizzati di Amazon hanno reso quanto mai attuale il dibattito sull’impiego di robot al posto degli operatori in carne ed ossa. Ma il direttore operation in Gran Bretagna ci ha tenuto a sottolineare che i magazzini off limits agli operatori non “taglieranno” personale Amazon: “L'automatizzazione non sarà però a scapito del capitale umano: a Piacenza, magazzino tradizionale, ci sono 1500 addetti. A Roma, magazzino automatizzato, arriveremo progressivamente a 1.200 posti a tempo indeterminato. Questo significa che i robot non sostituiranno tutte le figure ma che anzi ci sarà un innalzamento delle competenze degli addetti".

 

 

 

Letto 102 volte Ultima modifica il Venerdì, 16 Giugno 2017 15:44
Devi effettuare il login per inviare commenti

 

 

 

 bottone richiedi preventivo

 Diventa Partner

 

 

 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie del network delle spedizioni.