icona facebook spedirete  icona google+  icona twitter  icona youtube  icona linkedin

banner concettuale spedizioni merci


Martedì, 22 Marzo 2016 15:37

Porto di Palermo: il rilancio è già realtà

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il Porto di Palermo sta per acquisire nuova linfa vitale: è quanto si auspica il sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti Simone Vicari. Il Porto di Palermo, nei prossimi mesi, sarà interessato da un vero e proprio rilancio, da una riorganizzazione e rivisitazione del porto turistico stesso.

 

Il rilancio del Porto di Palermo nelle dichiarazioni del sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti

A parlare di “rilancio” del Porto di Palermo è stato Simone Vicari che, in occasione della visita alla Capitaneria del Porto di Palermo, ha voluto manifestare tutto il proprio entusiasmo per il progetto di rilancio che partirà a breve: “Il rilancio del Porto di Palermo dovrà passare per la rivisitazione del piano regolatore generale e del porto turistico”.
Sono state queste le parole pronunciate dal sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti Simone Vicari che ha voluto sottolineare anche il ruolo e la difficile attività di difesa del confine del sud Europa espletata ogni giorno dalla Capitaneria di Porto. Vicari, nel corso del suo intervento, ha sottolineato come questa attività e il ruolo svolto dalla Capitaneria debba essere notevolmente ampliato per accrescerne le potenzialità: “Per riconoscere appieno tale ruolo e per accrescere le potenzialità della Capitaneria è necessario - il mio impegno sarà assoluto - rilanciare da subito anche il porto di Palermo dopo la brutta pagina rappresentata dalla chiusura del molo.”
Un’attività, quella svolta dalla Capitaneria di Porto, davvero indispensabile specialmente in ragione dell’intensificarsi dell’attività migratoria. Il sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti, nel corso della sua visita al Porto di Palermo, ha voluto ringraziare la Capitaneria dichiarando: “Grazie all'encomiabile lavoro della direzione marittima di Palermo nel solo 2015 in 336 interventi per la migrazione irregolare sono state salvate ben 44906 vite umane senza dimenticare i 308 interventi Sar (Search and Rescue) grazie ai quali 1525 persone sono state salvate in mare".

Il rilancio del Porto di Palermo e l’ingresso nell’associazione Clia

Una rinascita, quella auspicata dal sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti che è già iniziata. Un rilancio che passa non solo attraverso la rivisitazione del piano regolatore generale ma anche attraverso una maggiore valorizzazione del porto turistico. Ed è soprattutto per questo che il porto di Palermo è entrato a far parte di Clia (Cruise Lines International Association), una delle più importanti associazioni internazionali al mondo di cui fanno parte tutte le maggiori compagnie crocieristiche. La Clia rappresenta, da anni, gli interessi dell’industria crocieristica sia in Europa che nel Mondo.
L’annuncio dell’ingresso dell’Autorità portuale siciliana nella Clia è stato dato nel corso del Seatrade Cruise Global 2016, la prestigiosa fiera internazionale tenutasi a Miami. E’ durante questo evento che le Autorità Portuali di Palermo hanno incontrato i maggiori armatori crocieristici del mondo ed hanno stretto accordi commerciali vantaggiosi volti ad accrescere i rapporti con i più importanti gruppi crocieristici.
L’ingresso nella Clia è, come si potrà facilmente intuire, una grandissima opportunità per il Porto di Palermo che potrà così ampliare e rafforzare il proprio prestigio nel mondo crocieristico dando nuovo lustro alle proprie infrastrutture. Una opportunità che, a ben vedere, si inserisce perfettamente nell’obiettivo (certamente più “a lungo termine”) di rilancio del Porto di Palermo.

 

Letto 1000 volte Ultima modifica il Mercoledì, 11 Maggio 2016 12:48
Devi effettuare il login per inviare commenti

 

 

 

 bottone richiedi preventivo

 Diventa Partner

 

 

 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie del network delle spedizioni.