icona facebook spedirete  icona google+  icona twitter  icona youtube  icona linkedin

banner concettuale spedizioni merci


Martedì, 24 Novembre 2015 15:54

GS1 Italy e Indicod – Ecr: trasporti e logistica efficiente nella lotta agli sprechi alimentari

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ridurre lo spreco alimentare è possibile ma è necessaria una eccellente organizzazione, una maggiore precisione nell’allocazione delle risorse ed una effettiva collaborazione tra i produttori e i distributori. E in un periodo storico di grande crisi economica come quello che stiamo vivendo, la riduzione degli sprechi alimentari è diventato un vero e proprio imperativo categorico. E’ per questo che l’argomento è stato affrontato, con grande serietà, nell’ambito del convegno organizzato da Gs1 Italy e Indicod –Ecr dal titolo "Spreco Alimentare. C’è una soluzione di fliera: la collaborazione tra le imprese”.

Il convegno di Gs1 Italy e Indicod –Ecr per la lotta contro gli sprechi alimentari


Il convegno è partito da un recente studio portato avanti congiuntamente dal Politecnico di Milano e dalla Fondazione Banco Alimentare. Secondo il citato studio, le eccedenze alimentari sono arrivate a 5,6 milioni di tonnellate. Si tratta del 16% del consumo annuo. Circa il 20% di queste eccedenze sono prodotte dalle aziende, dai produttori e dalle industrie. Ma cosa genera queste eccedenze alimentari e questi sprechi? Ebbene, secondo Silvia Scalia, coordinatrice di Ecr Italia, esse sono dovute a rotture delle merci in fase di trasporto e di movimentazione nonché al raggiungimento delle date di scadenza. Lo ha sottolineato anche Renato Di Ferdinando, SoE Manager Customer Logistic Development Mondelez in uno dei suoi interventi al consegno. Di Ferdinando ha evidenziato: “La lotta allo spreco non riguarda i singoli individui o le singole funzioni aziendali, ma per essere efficace ed efficiente deve essere adottato dalle organizzazioni a livello interfunzionale. Per la maggior parte delle aziende, le eccedenze derivano dal raggiungimento della data di scadenza e dalle rotture nella movimentazione.”
Sul punto potrebbe intervenire la tecnologia come già accaduto nel caso del trasporto dei vasetti di yogurt. Marco Candiani, direttore operativo logistica di Stef, ha parlato durante il convegno di un nuovo e rivoluzionario imballaggio per il trasporto dello yogurt che ha condotto ad un riduzione delle rotture del 99%.

Le soluzioni del convegno organizzato da Gs1 Italy e Indicod –Ecr per combattere gli sprechi alimentari

Per arginare il sempre più crescente fenomeno dello spreco alimentare è necessario agire su tre fronti separati. Innanzitutto rendere efficiente il sistema logistico ed i trasporti. Solo una forte capacità logistica potrà condurre al superamento del problema dei cibi scaduti. Al riguardo, il Banco Alimentare è intervenuto durante il consegno organizzato da Gs1 Italy e Indicod –Ecr evidenziando come spesso giungono presso di esso grandi carichi di cibi in imminente scadenza.
Tutto ciò dovrà tradursi in una migliore collaborazione tra le aziende e le associazioni nonché in un sistema di sicurezza più efficiente. In quest’ottica può essere senz’altro utile l’implementazione di software dedicati alla tracciabilità dei prodotti e al controllo e alla gestione delle eccedenze alimentari.
Renato Di Ferdinando, SoE Manager Customer Logistic Development Mondelez è intervenuto sul punto evidenziando che molte aziende non sono dotate di un sistema che analizzi le eccedenze alimentari e tenga traccia dei prodotti e delle loro date di scadenza: “Ciò determina che in quelle che non hanno un sistema di controllo e gestione delle eccedenze l’80% di queste si trasforma in spreco”.

 

Letto 1271 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

 

 

 

 bottone richiedi preventivo

 Diventa Partner

 

 

 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie del network delle spedizioni.