icona facebook spedirete  icona google+  icona twitter  icona youtube  icona linkedin

banner concettuale spedizioni merci

Viviana Napoli

Viviana Napoli

(Bolzano, 18 aprile 2016) Con ben cinque centri logistici nell’area milanese a Rho, Arese, San Giuliano Milanese, Ottobiano (PV) e Agognate (NO) per oltre 100.000 mq di spazi, FERCAM, una delle maggiori aziende di trasporti e logistica italiane, segue con grande interesse il prospettato potenziamento dei porti liguri e delle infrastrutture ferroviarie.

Per noi come operatori logistici, ma anche per tutto il tessuto produttivo dell’area milanese, migliori collegamenti intermodali ferro/strada sarebbero di fondamentale importanza per poter spedire le merci dai centri logistici, non soltanto verso il Nord Europa, ma anche verso i porti italiani e le destinazioni a sud della gronda padana”, afferma Thomas Baumgartner, AD di FERCAM.

Con l'apertura della galleria del San Gottardo in Svizzera i porti nordici del Benelux come Rotterdam e Anversa assumeranno un ruolo ancora più importante per le esportazioni intercontinentali.

"Già ora i nostri clienti ci chiedono di imbarcare i container nei porti nordici, tradizionalmente più efficienti e meno costosi dei porti del Mediterraneo", prosegue Baumgartner. Con l'apertura della Galleria del Gottardo è prevista la circolazione di treni di 750 metri e un peso fino a 2.000 ton e dunque la produttività ferroviaria su questa tratta aumenterà del 30%; i porti del nord saranno dunque ancora più vicini alla zona produttiva della pianura padana e il raffronto costi/benefici tra porti mediterranei e porti del Nord sarà destinato ad aumentare a favore dei porti del Nord Europa.

FERCAM annualmente effettua quasi 300.000 trasporti a carico completo, di cui solo il 15% in modalità intermodale ferrovia/strada. "I nostri clienti chiedono servizi ecocompatibili e il sistema intermodale è in grado di soddisfare queste esigenze, ma occorre che l'infrastruttura ferroviaria sia adattata al trasporto di container high cube e semirimorchi con altezza standard di 4 mt anche sui collegamenti dalla gronda padana verso il sud Italia e verso i porti anche sulla dorsale appenninica centrale", conclude Baumgartner.

Lunedì, 11 Aprile 2016 15:06

GEODIS supporta la crescita di KAPORAL

In qualità di partner logistico dal 2008 del cliente produttore di jeans e con sede a Marsiglia, GEODIS contribuisce al successo di KAPORAL offrendo servizi logistici progettati ad hoc per il brand.

 

GEODIS e KAPORAL hanno firmato un nuovo contratto di quattro anni per tutte le attività di logistica del brand nel sito logistico di Grans, posizionato a 50km a nord di Marsiglia, Francia. GEODIS si occuperà, in un’area dedicata di 12.000 mq del campus logistico, di ricezione e di stock dei prodotti e della preparazione degli ordini per i 1.600 punti vendita in Francia. GEODIS tratterà anche la preparazione degli ordini online di KAPORAL che ammontano a diverse migliaia di articoli al giorno, nel magazzino di Grans.GEODIS gestirà un totale di 10 milioni di articoli di abbigliamento all’anno.

 

Al fine di fornire a KAPORAL servizi di alta qualità orientati a favorire la sua crescita, in particolare nel settore e-commerce, GEODIS ha ri-organizzato l’intero magazzino investendo in attrezzature speciali e attuando un re-engineering dell’intero processo.

 

I servizi di magazzino, dove sono impiegati 50 collaboratori, sono stati pianificati per potere rispondere velocemente e per potersi adattare ai picchi stagionali dell’attività di KAPORAL, quali ad esempio, i periodi di saldi ed il periodo di fine anno. In particolare, le infrastrutture sono state dimensionate in maniera tale da potere mantenere il ritmo di attività di questo produttore di jeans di successo.

FERCAM rafforza presenza e capillarità sulla “direttrice Adriatica” con l’apertura di una nuova più ampia struttura per la filiale abruzzese

(Bolzano, 6 aprile 2016) FERCAM rafforza la propria presenza nella Regione Abruzzo con l’apertura della nuova più ampia struttura per la filiale abruzzese, a San Giovanni Teatino (CH), per corrispondere all’esigenza di migliorare presenza e capillarità di servizio lungo la direttrice Adriatica e del Centro-Sud, area di grande interesse per la vivacità e la forte vocazione agroalimentare delle imprese abruzzesi.

La Line of Business Contract Logistics italiana di GEODIS per cinque anni curerà l’attività di logistica e trasporto per Beta Utensili, coordinando tutti gli aspetti relativi alla supply chain sul mercato italiano. Il progetto realizzato ad hoc da GEODIS in Italia punta a fornire, sia in termini di superficie che di risorse, grande flessibilità ed una gestione dei prodotti assolutamente mirata. Il magazzino è quello di Marzano (Pv) della superficie complessiva di 25.000 mq.

La Line of Business Contract Logistics italiana di GEODIS per cinque anni curerà l’attività di logistica e trasporto per Beta Utensili, coordinando tutti gli aspetti relativi alla supply chain sul mercato italiano. Il progetto realizzato ad hoc da GEODIS in Italia punta a fornire, sia in termini di superficie che di risorse, grande flessibilità ed una gestione dei prodotti assolutamente mirata. Il magazzino è quello di Marzano (Pv) della superficie complessiva di 25.000 mq.
 
Beta Utensili è un’azienda leader nella produzione di utensili professionali con tre stabilimenti produttivi in Italia, 2.200 rivenditori, sette filiali all’estero e ben 250 fra importatori e distributori in tutto il mondo.
Questo spiega l’importanza di avere un centro logistico e di distribuzione altamente qualificato per il suo know-how e la sua expertise come quello di GEODIS, in grado di soddisfare tempestivamente qualunque richiesta anche a fronte di esigenze particolari.
 
“Ci fa molto piacere essere stati scelti dal Gruppo Beta Utensili come partner per i servizi di logistica” spiega – Francesco Cazzaniga, Presidente e Amministratore Delegato per la Contract Logistics in Italia – “L’azienda continua a consolidare e sviluppare la sua esperienza e tradizione nella gestione della logistica per il settore, fornendo strumenti sempre più innovativi e funzionali”.
 
In Italia GEODIS gestisce per Beta quindi 11.000 mq di area completamente dedicata, per oltre 5 mila di tonnellate all’anno inbound e oltre 3,5 mln confezioni all’anno outbound.
Numerosi i servizi implementati, come la preparazione dei pezzi sfusi, la raccolta dati con radiofrequenza sia per il flusso in entrata che per quello in uscita, un’attività di imballaggio ed etichettatura dei prodotti (operatore con stampante termica portatile per l’applicazione del codice del prodotto), solo per fare alcuni esempi.
 
GEODIS ha maturato una lunga esperienza e competenza nella gestione delle attività della catena logistica e dei magazzini doganali, oltre ad un’approfondita conoscenza dei requisiti legali e delle normative vigenti, diventando in breve tempo un importante benchmark per selezionate aziende italiane e internazionali.

Il Gruppo è stato insignito del prestigioso riconoscimento che ogni anno premia le aziende
che si distinguono per soluzioni e approcci innovativi.

GEODIS Contract Logistics ha ricevuto il Premio “Il Logistico dell’Anno 2015” per il progetto “IIP – Investors in People”, che è stato consegnato a Pamela Calderoli, Head of Marketing Communication e Project Manager IIP, al termine del convegno “Nuovi mercati: la logistica al servizio dell’export” tenutosi il 27 novembre presso Palazzo Cusani a Milano.
 
Creato ed organizzato da Assologistica, il concorso, giunto alla sua XI edizione, è il principale riconoscimento pubblico della logistica conto terzi in Italia, cui partecipano ogni anno i più importanti operatori logistici sulla scena internazionale.
 
Quest’anno l’azienda si è distinta per aver ottenuto la certificazione IIP (Investors in People), un attestato di cui pochissime società si possono fregiare poiché gli standard da raggiungere sono piuttosto alti. IIP è uno strumento di gestione per migliorare la performance dell'organizzazione attraverso i propri dipendenti, che si basa su standard manageriali di best practice riconosciuti a livello internazionale. Dieci gli indicatori da soddisfare, in particolare, durante la cerimonia di premiazione è stato segnalato quello al punto 7, secondo cui GEODIS si impegna costantemente a incoraggiare i propri collaboratori “ad assumere iniziative e responsabilità grazie al loro coinvolgimento nel processo decisionale”.
 
L’elemento che ha distinto GEODIS Contract Logistics nel suo progetto IIP va oltre il mero ottenimento dell’attestato. L’idea innovativa è stata, infatti, quella di creare una Community IIP, in cui quasi il 15% dei collaboratori è stato scelto come rappresentante di tutte le diverse sedi di lavoro, mansioni, fasce d’età anagrafica e di servizio, con l’obiettivo di realizzare una vera e propria taskforce insieme all’apposito Comitato. Grazie allo spirito d’iniziativa della Community sono così scaturiti diversi progetti volti alla valorizzazione delle risorse umane: dall’aggiornamento delle bacheche, per estendere le informazioni utili anche ai colleghi che, per esigenze di ruolo, non dispongono di un pc, al nuovo giornalino interno in cui vengono comunicate le principali novità dell’azienda, con particolare attenzione ai successi del team, fino ad arrivare al cosiddetto “Landriano Tour”, una visita guidata tra i vari reparti del magazzino dell’headquarter dell’azienda, in cui vengono illustrate le peculiarità di ciascun cliente a chi di norma si occupa di un singolo settore o di attività amministrative.
L’inventiva della Community è arrivata a toccare anche argomenti di Responsabilità sociale: raccolte fondi a scopo benefico, studio di soluzioni per il risparmio di carta e per razionalizzare i processi aziendali, ricerca di maggiore efficienza. Altre azioni sono volte a creare un miglior clima aziendale e a incentivare il team building.
 
“Anche quest’anno possiamo ritenerci molto soddisfatti dei nostri progetti”, afferma con entusiasmo Pamela Calderoli – Head of Marketing Communication e Project Manager IIP: “IIP è uno degli strumenti che l’azienda utilizza per misurare ed incrementare il benessere dei propri dipendenti, in quanto parte integrante dell’organizzazione e visti come un vero e proprio asset. Siamo orgogliosi nel dichiarare che il nostro successo è stato costruito grazie anche all’impegno costante profuso dalle nostre risorse umane”.

Domani, giovedì 12 novembre, presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca,

l’azienda interverrà al convegno di presentazione dei risultati della Ricerca 2015dell’Osservatorio Contract Logistics

 

La Contract Logistics Line of Business di GEODIS presenzierà, in qualità di sostenitore della Ricerca, all’appuntamento organizzato dall’Osservatorio Contract Logistics del Politecnico di Milano, in occasione del quale verranno resi noti i risultati dell’analisi effettuata durante l’anno corrente.

Giunto alla sua quinta edizione, l’Osservatorio Contract Logistics, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano in collaborazione con Assologistica, rappresenta un tavolo di analisi e discussione sul ruolo che l'ecosistema della Contract Logistics può svolgere per la diffusione di pratiche di eccellenza nella gestione della logistica e della supply chain, approfondendo criticamente i principali fattori di evoluzione e innovazione dell’ambito.

GEODIS è lieta di annunciare di avere ottenuto le approvazioni normative necessarie ed avere ufficialmente completato l'acquisizione di OHL (Ozburn-Hessey Logistics) con sede a Nashville, Tennessee (Stati Uniti). OHL è una delle principali aziende 3PL negli Stati Uniti, con un fatturato annuo superiore a € 1,2 miliardi. Tale acquisizione è effettiva a partire da oggi.

Con questa acquisizione, la nuova struttura genererà un fatturato consolidato di oltre € 8 miliardi, con oltre 38.000 dipendenti al servizio di 165.000 clienti. Con circa 400 magazzini logistici nel mondo, accresciute capacità di Freight Forwarding ed una expertise non pari ad altri nell’E-Commerce, GEODIS migliora così la sua presenza globale e costruisce una solida piattaforma per servire al meglio i propri clienti.

"Tale acquisizione è un grande risultato per GEODIS e un passo significativo verso il nostro piano strategico "Ambition 2018" – di essere il partner globale di crescita per i nostri clienti", afferma Marie-Christine Lombard, CEO di GEODIS. "Questa acquisizione ci consente di offrire un importante insieme di soluzioni di mercato a livello globale con un‘esperienza sempre maggiore in ogni fase della Supply Chain". Inoltre aggiunge: "Sono felice di dare il benvenuto a Randy Curran, CEO di OHL, quale nuovo membro del Comitato Esecutivo GEODIS". La sua profonda conoscenza del mercato statunitense e la sua esperienza globale fornirà un importante contributo al nostro team".

“La fusione delle nostre due società ha un senso eccezionale. Essendo GEODIS riconosciuta per i suoi alti standard qualitativi, professionalità e ampie capacità di logistica globale, tale acquisizione rappresenta per OHL e per i suoi dipendenti una grande opportunità” ha dichiarato Randy Curran, CEO di OHL. "Offrendo ai clienti europei di GEODIS le nostre capacità e mettendo a disposizione dei nostri clienti americani le expertises di GEODIS in tutto il mondo, puntiamo a migliorare le relazioni con i clienti esistenti e ad attrarne di nuovi”. Ed infine aggiunge: “fin dall'inizio la ″fusione culturale″ tra le nostre due società è stata notevole e costituirà un punto di forza per il futuro”.

Fondata nel 1951, OHL è una delle principali aziende 3PL nel mondo, operante in più di 120 centri di distribuzione a valore aggiunto nel Nord America, con oltre 36 milioni di piedi quadrati (“square feet” – unità di misura americana) di spazi di magazzino. OHL fornisce soluzioni di gestione integrata della supply chain tra cui trasporto, magazzinaggio, brokeraggio doganale, freight forwarding e servizi di consulenza import/export.

Impiegando oltre 8.000 professionisti del trasporto e dell’E-commerce, OHL ha una solida esperienza nell’E-Commerce diretto al consumatore finale, servendo una vasta gamma di settori, dal retail alla produzione. OHL è specializzata in settori come abbigliamento, elettronica, healthcare, food, beverage e prodotti confezionati.

GEODIS offre soluzioni su misura in più di 67 paesi attraverso le sue cinque Lines of Business: Supply Chain Optimization, Freight Forwarding, Contract Logistics, Distribution & Express e Road Transport. Con oltre 120.000 clienti e 30.000 dipendenti, il fatturato annuale ammonta a circa € 6,8 miliardi.

All'inizio di quest'anno, GEODIS ha unificato le proprie Lines of Business sotto un unico marchio: GEODIS. In un secondo momento anche OHL verrà inclusa nel brand GEODIS.

L'operazione di questa acquisizione è finanziata con le risorse di cassa disponibili e attraverso rinegoziazioni di debiti esistenti e nuovi.

L’azienda italiana Vision Care Italia sceglie GEODIS Contract Logistics come partner per le attività di supply chain e la gestione dei flussi

Dinanzi alla necessità di muovere e gestire un notevole traffico di prodotti (lenti a contatto e soluzioni) all’interno dei confini italiani, Vision Care Italia ha scelto GEODIS Contract Logistics come Service Provider per la logistica relativa alla merce destinata alla propria clientela.
 
Vision Care Italia, azienda di distribuzione di presidi medico-chirurgici per il canale ottico, sita a Rovigo, ha deciso di affidarsi a GEODIS Contract Logistics per la gestione dei flussi Inbound provenienti dai fornitori sia italiani che esteri.
 
Il magazzino individuato per lo svolgimento di tutte le fasi operative è quello di Arquà Polesine (RO), che contempla un’area di ben 45.000 mq, un vero e proprio punto nevralgico per le attività di logistica previste nel progetto di GEODIS Contract Logistics, strutturato ad hoc per andare incontro alle esigenze specifiche del cliente. Lo spazio dislocato in area strategica è, infatti, funzionale a coprire l’intero processo di gestione attraverso lo stoccaggio delle soluzioni su porta pallet, quello delle lenti su scaffali leggeri, la presenza di aree ventilate e di servizio, l’accesso sicuro e controllato 24h su 24h.
 
L’impianto multi-cliente, la vicinanza alle principali arterie di traffico e l’esperienza nel settore dell’ottica sono i fattori chiave che hanno portato Vision Care Italia a scegliere GEODIS Contract Logistics come partner ideale nella gestione della merce e nel convogliamento della stessa su tutto il territorio nazionale.
 
Dall’analisi dei dati di progetto, si stima che il flusso della merce in uscita raggiungerà un totale di 165.000 pezzi in un anno, tra lenti e liquidi, mentre nei tre anni, la previsione è di movimentare un totale di 500.000 pezzi.
 
Giovanni MONTIXI, Executive Manager di Vision Care Italia, commenta: “Pianificare in maniera efficiente i flussi di entrata ed uscita merci ha permesso alla nostra azienda di liberare preziose risorse interne che dedichiamo ora, diversamente, alla crescita del nostro business. Per renderlo possibile, ogni aspetto è stato automatizzato: i carichi fornitore, l'evasione ordine, la gestione dei resi e delle scadenze dei nostri prodotti. Tutto ciò ha ridotto al minimo la possibilità di errore umano ed incrementato l'efficienza del nostro magazzino. Abbiamo riscontrato un netto taglio nei tempi di gestione degli ordini in uscita e nelle spedizioni con crescente soddisfazione dei nostri clienti".

“Grazie alla capacità di GEODIS Contract Logistics nel fornire sempre soluzioni personalizzate, anche con Vision Care Italia siamo riusciti a garantire un servizio di alta qualità, precisione e flessibilità”, commenta Francesco CAZZANIGA, Presidente e Amministratore Delegato Geodis Logistics S.p.A. “Ci auguriamo di proseguire la collaborazione con l’azienda veneta, nell’ottica di fornire una gestione integrata dei servizi logistici che rappresenta uno dei nostri principali fattori di successo”, conclude Francesco CAZZANIGA.
 
Vision Care Italia nasce nel 2003 come azienda autonoma della divisione “Vision Care” di Alcon Italia. Sino al 2011, si occupa dell’intero business delle soluzioni a marchio Alcon. Nello stesso anno, in seguito ad un accordo con Abbott Medical Optics Italia (AMO), inizia ad occuparsi della distribuzione dei prodotti della divisione AMO “Corneal”, specifici per la cura degli occhi e la manutenzione delle lenti a contatto, focalizzando così il proprio core business.

 

Martedì, 06 Ottobre 2015 17:43

Inviare un pacco da casa con SpedireAdesso.com

Inviare un pacco è una pratica che in passato richiedeva molto tempo oltre che elevati costi.

Finalmente esiste una soluzione valida per inviare un pacco da casa risparmiando tempo, fatica e denaro.

Mentre in passato ci si doveva munire innanzitutto di un mezzo di trasporto necessario per portare il pacco in un ufficio postale o in un negozio di spedizione oltre che di tanta pazienza e tempo per attendere il proprio turno alla fine di una lunga coda, adesso invece le cose sono cambiate!

Da oggi potrete dimenticare tutto questo e spedire i vostri pacchi senza fare alcuno sforzo. Esiste un metodo sicuro, veloce, semplice ed economico che vi permetterà di spedire i vostri pacchi in tutta comodità: SpedireAdesso.com.

SpedireAdesso.com è uno spedizioniere on line che si occupa da tempo di spedizioni in Italia ed in Europa. Grazie alla partnership con corrieri nazionali ed internazionali ha elaborato un metodo affidabile e conveniente attraverso il quale è possibile inviare un pacco da casa in tutta comodità attraverso pochi e semplici passi.
In questo modo non dovrete più rinunciare alle vostre spedizioni per paura che esse richiedano troppe fatiche e tempo.
Per spedire un pacco con SpedireAdesso.com è necessario soltanto essere provvisti di un dispositivo elettronico dotato di una connessione a internet e 5 minuti del vostro tempo. L’ordine può essere effettuato in qualsiasi momento ed in qualsiasi luogo: in vacanza, in ufficio, mentre si è imbottigliati nel traffico oppure comodamente sdraiati sul divano di casa. Pensate che sollievo! Non avrete più bisogno di organizzare la vostra giornata in funzione di quest’impegno perché inviare un pacco con SpedireAdesso.com richiederà davvero pochissimo tempo.

Ecco tutto ciò che bisogna sapere per inviare un pacco da casa con SpedireAdesso.com

Collegatevi al sito e cliccate sul pulsante “spedisci pacco” situato nella pagina iniziale. Si aprirà un modulo ordine spedizione facile da compilare in cui basterà inserire i dati del mittente, del destinatario e del pacco. Nello stesso modulo troverete anche un calendario in cui sarà neccessario inserire la data del ritiro, ovvero il giorno in cui si vuole far ritirare il pacco a casa. Dopodiché potrete procedere con il pagamento tramite un con PayPal o una carta di credito. Infine riceverete dall’azienda un’e-mail di conferma in cui saranno indicate tutte le informazioni relative alla vostra spedizione, incluso il numero di tracking utile per tracciare il pacco durante tutto il percorso, ed un file pdf contenente la lettera di vettura che dovrà essere stampata e d incollata al pacco. Ecco fatto. Pochi click ed il vostro pacco sarà pronto per essere inviato.
SpedireAdesso.com, oltre a permettervi di spedire un pacco, vi consente anche di spedire buste e pallet dall’Italia all’Europa e viceversa.
La procedura sopra indicata infatti si riferisce alle spedizioni standard Italia-Italia e Italia-Europa. Se avete la necessità di spedire dall’estero verso l’Italia, invece, bisogna compilare l’apposito modulo ma con la stessa semplicità.
Quindi dimenticate le interminabili code, dimenticate il tempo e la fatica impiegati e preparatevi ad inviare un pacco da casa in tutta comodità! 

Pagina 2 di 3

 

 

 

 bottone richiedi preventivo

 Diventa Partner

 

 

 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie del network delle spedizioni.