icona facebook spedirete  icona google+  icona twitter  icona youtube  icona linkedin

banner concettuale spedizioni merci

Viviana Napoli

Viviana Napoli

La Contract Logistics Line of Business di GEODIS in Italia è stata premiata per un innovativo progetto di sostenibilità ambientale.

GEODISha ricevuto il Premio “Il Logistico dell’Anno 2016” per il progetto “Let’s save the paper, let’s save the planet” all’interno della Categoria Corporate Social Responsibility. Il riconoscimento è stato consegnato a Giuseppe Graffagnini, site Manager del magazzino di Aprilia di GEODIS, e Pamela Calderoli,Head of Marketing Communication & Projects della Contract Logistics Line of Business in Italia. La cerimonia di consegna ha avuto luogoal termine del convegno “Urban logistics: ‘conflitto’ o ‘collaborazione’ per gli operatori del mercato?”, tenutosi il 25 novembre presso Palazzo Turati, sede della Camera di Commercio di Milano.

Creato ed organizzato da Assologistica, in collaborazione con la testata giornalistica Euromerci e l’associazione Assologistica Cultura&Formazione, il concorso, giunto ormai alla sua XII° edizione, è il principale riconoscimento pubblico della logistica conto terzi in Italia, cui partecipano ogni anno i più importanti operatori logistici sulla scena nazionale e internazionale.

Il progetto dipaper savingfa parte delle iniziative “sostenibili” lanciate da GEODIS in Italia fin dai primi anni 2000, come parte del programma di Corporate and Social Responsibility. Partendo dai risultati di uno studio condotto dal Bureau of International Recycling (BIR), secondo cui l’Italia avrebbe consumato nel 2010 quasi 11 milioni di tonnellate di carta (più di Brasile, Russia, India, Francia, Spagna, Regno Unito), GEODIS haprogettato un innovativo sistema con cui abbattere il consumo di carta e il relativo impatto ambientale. Ha innanzitutto individuato un importante cliente, leader nel settore FMCG, come pilot per il suo studio, per poi condurre l’analisi durante la reingegnerizzazione del processo inbound per la gestione delle merci di tale cliente nei siti di Aprilia (Latina) e Landriano (Pavia).

Le operazioni sono state svolte non solo per apportare un miglioramento del risultato operativo all’intero processo, ma anche per rivisitarlo completamente al fine di eliminare l’utilizzo di supporto cartaceo. È’ così che GEODIS è andata oltre un semplice risparmio di carta aziendale: ha infatti eliminato il 100% dell’impiego di materiale cartaceo per il cliente, riuscendo a gestire le attività operative attraverso un approccio prettamente informatico e totalmente in radiofrequenza (RF). Alla luce dei notevoli risultati raggiunti, GEODIS si è spinta oltre, estendendo il progetto anche ai processi di outbound, rendendo totalmente green le attività per tale cliente.

“Siamo molto orgogliosi di aver vinto nuovamente un riconoscimento così importante”, afferma Pamela Calderoli.“Il progetto che abbiamo presentato quest’anno ci contraddistingue per il livello di innovazione, unicità e costante impegno applicati allo sviluppo di un sempre più tangibile programma diCorporate Social Responsibility. La CSR è infatti al centro del nostro core business e negli ultimi anni abbiamo messo a punto diverse iniziative che ci vedono impegnati sul fronte della logistica sostenibile”.

Il progetto “Let’s save the paper, let’s save the planet” è stato implementato grazie ai team di lean management e IT di GEODIS, sempre in prima linea per la razionalizzazione dei processi che garantiscono servizi d’eccellenza. In particolare, il team di lean managementha ridisegnato completamente i processi di inbound e outbound del cliente in maniera da generare una razionalizzazione totale delle operazioni. Attraverso una strettacollaborazione con ildipartimento IT, GEODIS hainoltre apportato sostanziali modifichenel WMS, in maniera dadigitalizzare tutte le informazioniche venivano precedentementecondivise su supporti cartacei.Gli strumenti implementati per il progetto hanno comportato un incremento di efficienza pari a +11% in sole due settimane, per un saving totale di 250.865 fogli l’anno.

La Contract Logistics Line of Business di GEODIS in Italia è stata premiata per un innovativo progetto di sostenibilità ambientale.

GEODISha ricevuto il Premio “Il Logistico dell’Anno 2016” per il progetto “Let’s save the paper, let’s save the planet” all’interno della Categoria Corporate Social Responsibility. Il riconoscimento è stato consegnato a Giuseppe Graffagnini, site Manager del magazzino di Aprilia di GEODIS, e Pamela Calderoli,Head of Marketing Communication & Projects della Contract Logistics Line of Business in Italia. La cerimonia di consegna ha avuto luogoal termine del convegno “Urban logistics: ‘conflitto’ o ‘collaborazione’ per gli operatori del mercato?”, tenutosi il 25 novembre presso Palazzo Turati, sede della Camera di Commercio di Milano.

Creato ed organizzato da Assologistica, in collaborazione con la testata giornalistica Euromerci e l’associazione Assologistica Cultura&Formazione, il concorso, giunto ormai alla sua XII° edizione, è il principale riconoscimento pubblico della logistica conto terzi in Italia, cui partecipano ogni anno i più importanti operatori logistici sulla scena nazionale e internazionale.

Il progetto dipaper savingfa parte delle iniziative “sostenibili” lanciate da GEODIS in Italia fin dai primi anni 2000, come parte del programma di Corporate and Social Responsibility. Partendo dai risultati di uno studio condotto dal Bureau of International Recycling (BIR), secondo cui l’Italia avrebbe consumato nel 2010 quasi 11 milioni di tonnellate di carta (più di Brasile, Russia, India, Francia, Spagna, Regno Unito), GEODIS haprogettato un innovativo sistema con cui abbattere il consumo di carta e il relativo impatto ambientale. Ha innanzitutto individuato un importante cliente, leader nel settore FMCG, come pilot per il suo studio, per poi condurre l’analisi durante la reingegnerizzazione del processo inbound per la gestione delle merci di tale cliente nei siti di Aprilia (Latina) e Landriano (Pavia).

Le operazioni sono state svolte non solo per apportare un miglioramento del risultato operativo all’intero processo, ma anche per rivisitarlo completamente al fine di eliminare l’utilizzo di supporto cartaceo. È’ così che GEODIS è andata oltre un semplice risparmio di carta aziendale: ha infatti eliminato il 100% dell’impiego di materiale cartaceo per il cliente, riuscendo a gestire le attività operative attraverso un approccio prettamente informatico e totalmente in radiofrequenza (RF). Alla luce dei notevoli risultati raggiunti, GEODIS si è spinta oltre, estendendo il progetto anche ai processi di outbound, rendendo totalmente green le attività per tale cliente.

“Siamo molto orgogliosi di aver vinto nuovamente un riconoscimento così importante”, afferma Pamela Calderoli.“Il progetto che abbiamo presentato quest’anno ci contraddistingue per il livello di innovazione, unicità e costante impegno applicati allo sviluppo di un sempre più tangibile programma diCorporate Social Responsibility. La CSR è infatti al centro del nostro core business e negli ultimi anni abbiamo messo a punto diverse iniziative che ci vedono impegnati sul fronte della logistica sostenibile”.

Il progetto “Let’s save the paper, let’s save the planet” è stato implementato grazie ai team di lean management e IT di GEODIS, sempre in prima linea per la razionalizzazione dei processi che garantiscono servizi d’eccellenza. In particolare, il team di lean managementha ridisegnato completamente i processi di inbound e outbound del cliente in maniera da generare una razionalizzazione totale delle operazioni. Attraverso una strettacollaborazione con ildipartimento IT, GEODIS hainoltre apportato sostanziali modifichenel WMS, in maniera dadigitalizzare tutte le informazioniche venivano precedentementecondivise su supporti cartacei.Gli strumenti implementati per il progetto hanno comportato un incremento di efficienza pari a +11% in sole due settimane, per un saving totale di 250.865 fogli l’anno.

Dal 1° luglio 2016 GEODIS in Italia ha avviato ufficialmente la partnership logistica e trasporto con Giordano Vini, dopo l’acquisizione del relativo ramo d’azienda.

Giordano Vini, azienda leader nel settore della vendita diretta di vino, ora di proprietà della IWB (Italian Wine Brands) primo gruppo vinicolo italiano ad essere quotato in borsa, ha scelto GEODIS come provider logistico al quale ha affidato l’intera attività di gestione della supply chain e del trasporto.

GEODIS, tramite la propria Line of Business Contract Logistics, ha implementato in Italia una serie di servizi personalizzati ed orientati a supportare l’e-Commerce di Giordano Vini. 90 dipendenti GEODIS supportano ora il business di Giordano Vini in un magazzino di 39.000 metri quadri.

Questa rilevante partnership prevede anche la gestione del network di trasporto sia Italia che in Europa, dove Giordano Vini intende sviluppare il proprio business.

“L’avvio della collaborazione con Giordano Vini, è per noi motivo d’orgoglio”–afferma Francesco Cazzaniga,Presidente e Amministratore Delegato per la Contract Logistics Line of Business di GEODIS in Italia –“non soloperché questa storica azienda, leader nel suo settore, riconosce in noi un valido partner per valorizzare il proprio business ma anche perché vi è una piena condivisione dei valori, tradizione e costante ricerca della qualità e dell’innovazione. Per affrontare questa sfida logistica, noi di GEODIS dobbiamo comprendere in pieno le esigenze di Giordano Vini”.

“Abbiamo scelto di affidare a GEODIS in Italia l’intera gestione della nostra logistica”–spiega Mario Resca,Presidente di IWB– “avvalendoci della sua solida expertise nel settoree-Commerce, che rappresenta uno deiprincipali focus, sui quali basare il nuovo modello di business di Giordano Vini, sempre più orientato al cliente e alla crescita nel panorama europeo”.

 

La Contract Logistics Line of Business di GEODIS implementa il suo know-how nel beverage, rinnovando ed estendendo un contratto con CARLSBERG ITALIA per la gestione dei servizi di logistica distributiva in Italia.

CARLSBERG ITALIA, nella scelta dell’operatore logistico, si è infatti voluto affidare ad un operatore capace e con solide esperienze legate alla sostenibilità ambientale e ha scelto GEODIS, proprio per questo approccio.

GEODIS, proprio alla luce di queste esigenze, ha personalizzato le soluzioni offerte per garantire performance e valore aggiunto al business dei suoi partner. È grazie ad una strategia mirata e flessibile, messa a punto appositamente per CARLSBERG ITALIA, che è riuscita ad andare incontro alle richieste manifestate dall’Azienda, rendendo così il servizio più funzionale ed agevole in tutte le attività di filiera, in particolare per il brand Birrificio Angelo Poretti, il quale è caratterizzato da alti volumi e specifica stagionalità.

“Una delle principali ragioni che hanno spinto questa collaborazione” – spiega Riccardo Montanucci, Customer Supply Chain Director di CARLSBERG ITALIA – “è l’ottimo approccio di GEODIS alla CSR - Corporate Social Responsibility. GEODIS è attenta quanto CARLSBERG ITALIA alle emissioni di CO2 e alla Green Strategy, mantenendo un alto livello di attenzione alla sostenibilità ambientale. In tale contesto è importante sottolineare l’utilizzo della tecnologia DraughtMasterTM che prevede l’impiego di fusti in PET in sostituzione di fusti in acciaio. Questa scelta innovativa, ecosostenibile e certificata EPD (Environmental Product Declaration) favorisce una forte diminuzione dell’impatto ambientale. Nel 2015 l’azienda ha distribuito con questa modalità innovativa circa l’80% della sua birra in fusto”.

“CARLSBERG ITALIA è sicuramente un cliente prestigioso per noi, che va ad accrescere la nostra esperienza nel settore dei servizi di logistica distributiva” – afferma Francesco Cazzaniga, Presidente e Amministratore Delegato per la Contract Logistics Line of Business di GEODIS in Italia – “Ci fa molto piacere supportare un marchio così amato e affermato in Italia e poter contribuire all’ulteriore valorizzazione dei suoi prodotti nel Centro Sud”, conclude Francesco Cazzaniga.

GEODIS, nel magazzino di Aprilia (LT), mette a disposizione per la gestione dei Servizi di Logistica Integrata di CARLSBERG ITALIA il proprio sistema informativo al fine di registrare tutti i dati relativi alla movimentazione dei prodotti, sulla base della documentazione trasmessa dal cliente. Un servizio esaustivo che prevede nelle diverse fasi: il ritiro dei prodotti dai magazzini indicati, il trasporto e la distribuzione degli stessi presso i clienti di CARLSBERG ITALIA nel Lazio, in Campania, Calabria e Sicilia. Si occuperà inoltre della gestione dei resi e dei vuoti a rendere, nonché della relativa parte amministrativa, garantendo qualità nell’emissione dell’ordine e puntualità nelle consegne.

La logistica distributiva per il settore ricopre oggi un ruolo di attore primario sul mercato, da sempre vista infatti come costo, ha dimostrato invece che se ben finalizzata può essere “un’arma” competitiva. E in questo senso le aziende sono sempre più attente nel misurare l’efficacia e l’efficienza di un servizio ad hoc, a fronte anche di una sensibile ottimizzazione dei costi.

Con oltre 1,2 milioni di ettolitri prodotti, CARLSBERG ITALIA è attualmente il terzo produttore nazionale di birra e vanta un portafoglio di marchi, nazionali e internazionali, apprezzati e conosciuti in tutto il mondo, come Carlsberg, Tuborg, Birrificio Angelo Poretti, Grimbergen, Kronenbourg 1664. CARLSBERG ITALIA opera direttamente sul canale della Grande Distribuzione/Distribuzione Organizzata e dei Clienti Speciali e, grazie all’attività svolta da Carlsberg Horeca srl, società controllata al 100% da Carlsberg ITALIA, è oggi il terzo player italiano nella distribuzione integrata di bevande sul canale Ho.Re.Ca. dove serve sia grossisti indipendenti (IW) sia punti vendita diretti.
 

CARLSBERG - www.carlsbergitalia.it
La storia del Birrificio Angelo Poretti inizia nel 1877, anno in cui Angelo Poretti realizza la prima cotta nel birrificio di Induno Olona. Costruisce il suo birrificio in Valganna, scelta per l’acqua purissima delle sue fonti, elemento indispensabile per una birra di grande qualità. La stessa qualità, cura dei particolari e rispetto per la tradizione che hanno rappresentato, e lo fanno tutt’oggi, il sapore delle birre del Birrificio Angelo Poretti, caratterizzate dall’uso di differenti tipi di luppolo, aggiunti in diverse fasi della produzione. Una luppolatura inconfondibile in grado di dare vita a ricette che accompagnano il consumatore in un’esperienza di intensità crescente capace di soddisfare le preferenze di ogni palato (“3 Luppoli”, “4 Luppoli Originale”, “5 Luppoli Bock Chiara”, “6 Luppoli Bock Rossa”, “7 Luppoli Non Filtrata” stagionale: La Fiorita, L’Estiva, La Mielizia, L’Ambrata, “8 Luppoli Saison”, “9 Luppoli”: IPA, Porter, Wit, “10 Luppoli Le Bollicine” e “10 Luppoli Le Bollicine Rosè”). Il gruppo Carlsberg è proprietario del Birrificio dal 2002, dopo un’ultra ventennale collaborazione, iniziata nel 1975 con la sigla dell’accordo per la produzione e commercializzazione in Italia dei marchi Tuborg e Carlsberg. Carlsberg Italia oggi produce e commercializza oltre 1,2 milioni di ettolitri di birra a marchi Carlsberg, Tuborg, Birrificio Angelo Poretti, Kronenbourg 1664, Grimbergen, Feldschlösschen. Nel 2011 Carlsberg Italia avvia una rivoluzione nel mercato della birra, sviluppando e lanciando DraughtMasterTM Modular20, il sistema di spillatura che utilizza i fusti in PET al posto dei tradizionali in acciaio e che non utilizza CO2 aggiunta. Questo nuovo sistema di spillatura permette di offrire al consumatore una birra di estrema qualità e di ridurre contemporaneamente l’impatto ambientale durante le fasi di confezionamento, distribuzione e consumo presso il punto vendita. Nel 2015 Birrificio Angelo Poretti è stato scelto da Padiglione Italia per rappresentare l’eccellenza birraria italiana in qualità di “Birra ufficiale del Padiglione Italia a Expo 2015” dove ha accolto più di 1.000.000 di visitatori totali e spillato oltre 350.000 birre.

GEODIS - www.geodis.com
GEODIS è uno dei più importanti operatori di supply chain in Europa e nel mondo. Fa parte della società SNCF Logistics, la quale è a sua volta una Line of Business del Gruppo SNCF. GEODIS è il primo operatore del settore Trasporti e Logistica in Francia e il quarto in Europa. La sua portata internazionale è evidenziata dalla presenza diretta in 67 paesi e da una rete globale che comprende 120 paesi. Con le sue cinque Lines of Business (Supply Chain Optimization, Freight Forwarding, Contract Logistics, Distribution & Express e Road Transport), GEODIS gestisce la supply chain dei suoi clienti offrendo soluzioni end-to-end realizzabili grazie ai suoi 39.500 collaboratori, la sua infrastruttura, i suoi processi e sistemi implementati. Nel 2015, GEODIS ha realizzato un fatturato pari a 8 Miliardi di Euro.

 
PRESS CONTACT
GEODIS
Pamela CALDEROLI GEODIS Logistics S.p.A.
Head of Marketing Communication & Projects
Tel. +39 0382 616501
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 


CARLSBERG
Laura MARCHINI
Carlsberg Italia S.p.A. Corporate Affairs Manager Tel. +39 02 93536940
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(Bolzano,21.06.2016) Nell’ottica di un continuo ampliamento e potenziamento della rete di filiali presenti sul territorio nazionale, FERCAM annuncia l’apertura di una nuova filiale a Cervignano del Friuli con la specializzazione nei trasporti a carico completo e parziali sia domestic che internazionale.

Con la recente apertura della filiale FERCAM a Cervignano diventano quattro le strutture operative presenti in Friuli Venezia Giulia, dove l’operatore altoatesino è già presente con una filiale a Udine che offre servizi collettamistici e groupage Euronazionale, a Gorizia specializzata nei traffici stradali da e verso i Paesi dell’Est e a Trieste con i servizi per Traslochi, Magazzinaggi e Home Delivery. L’apertura della nuova filiale a Cervignano FERCAM consente di rafforzare la presenza diretta nel Friuli Venezia Giulia e di ampliare la gamma dei servizi offerti alla clientela, raggiungendo lo scopo istituzionale di porsi ancora di più come interlocutore unico ed affidabile per tutte le esigenze legate alla Supply Chain Management delle imprese locali.

La nuova filiale FERCAM ubicata nell’Interporto di Cervignano del Friuli SpA especializzata nei trasporti a carico completo e parziali sia domestic che internazionale è localizzataa breve distanza dall’ autostrada A4 Venezia-Trieste consentendo, grazie alla recente realizzazione di una nuova bretella autostradale un rapido collegamento al casello autostradale di Palmanova. L’Interporto di Cervignano del Friuli rappresenta un nodo strategico nella rete logistica dell’Italia orientale posto al crocevia tra le autostrade A4 Torino–Trieste e A23 Udine–Tarvisio. Uno snodo logistico - quello di Cervignano - ideale per i flussi di merci tra l’Italia ed i Paesi del Centro Est Europa, da dove FERCAM potrà raggiungere nell’arco di 24/48 ore le principali destinazioni nazionali ed internazionali grazie ai servizi camionistici a carico completo (Full Truck Load) e parziali (Less Than Truck Load). Inoltre, grazie alla presenza di un terminal intermodale con standard europei, FERCAM potrà sviluppare in futuro anche servizi di trasporto intermodale.

Inizialmente la nuova filiale di Cervignano sarà attiva nei traffici stradali Full Truck Load (carichi completi) e LTL (carichi parziali) nazionali e internazionali con in programma una successiva estensione del ventaglio dei servizi logistici e di spedizione. I principali settori merceologici di interesse sono la siderurgia, le apparecchiature, il legno arredo, il beverage e la meccanica. La nuova filiale fornirà anche servizi per carichi eccezionali “special project” in ambito nazionale e internazionale e potrà contare sulla elevata esperienza e disponibilità di personale addestrato e costantemente formato.

Prosegue senza sosta il programma di sviluppo della rete di Filiali FERCAM in Italia e all’estero nell’ottica di un continuo miglioramento della capillarità del servizio e con il preciso convincimento che una presenza diretta in loco rappresenti la maniera migliore per servire ed interloquire con la clientela. Il nuovo punto operativo a Cervignano si aggiunge alle 49 filiali FERCAM già presenti sul territorio italiano ed è strettamente legato alle scelte strategiche e agli investimenti infrastrutturali realizzati da FERCAM, tutti indirizzati a dare risposte concrete alle crescenti richieste degli operatori del settore e delle attività produttive locali nell’ottica della più moderna concezione della logistica.

Notizie su FERCAM SpA

FERCAM, operatore logistico a gestione familiare, ha concluso il 2015 con un fatturato di 633 milioni di Euro e impiega attualmente impiega ca. 1.690 dipendenti diretti e oltre 1.800 collaboratori indiretti. Per le varie attività di trasporto dispone di ca. 2.850 unità di carico di proprietà e di circa 900 mila mq di magazzini in 32 centri logistici di nuova generazione.

FERCAM opera con 50 filiali in Italia, 22 in Unione Europea e 3 in extra UE (Tangeri/Marocco, Rades/Tunisia e Istanbul/Turchia) e si avvale a livello mondiale di una efficiente rete di corrispondenti e partner. Il costante investimento in formazione conferma l’importanza attribuita dall’azienda allo sviluppo delle competenze e alla crescita professionale dei collaboratori.

FERCAM opera nei diversi settori del trasporto e della logistica con servizi specializzati: Fercam Transport per i carichi su strada e rotaia, Fercam Air & Ocean per i trasporti aerei e marittimi in import ed export da e per ogni porto o aeroporto, Fercam Logistics dedicata alla gestione dell’intera supply chain dei propri clienti compresi i servizi a valore aggiunto, Fercam Distribution per spedizioni e carichi parziali EURONAZIONALI con un unico standard di qualità a livello europeo nonché a marchio Gondrand per il settore Traslochi, Mostre e Fiere con servizi altamente specialistici ad aziende e privati, fondazioni e musei.

Per informazioni:

Karin Mahl

PR&Communication

FERCAM SpA

T+39 0471 530206

M+39 335 8390777

F+39 0471 530535

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.fercam.com

 

(Bolzano, 30 giugno 2016)  FERCAM ESPAÑA ha festeggiato il suo 30° anniversario presso la sede storica della consociata spagnola di FERCAM SPA a Castellbisbal (Barcellona). Alla presenza di vertici aziendali, collaboratori, clienti e partner, il country Manager di FERCAM España, Xavier Majem, ha ripercorso le tappe più importanti della presenza di FERCAM sulla penisola iberica.

La storia di FERCAM Spagna inizia esattamente 30 anni fa, nel giugno 1986, con la costituzione della sua prima filiale a Barcellona. Nata inizialmente come filiale di appoggio per reperire carichi di ritorno dalla Spagna verso l’Italia per la casa madre italiana, nel corso degli anni si è autonomamente sviluppata fino a diventare una delle più importanti consociate estere di FERCAM SpA.

Una crescita costante di fatturato e collaboratori

Nel suo intervento introduttivo il Country Manager Xavier Majem, ha riassunto i successi conseguiti dall'azienda nel corso di questi tre decenni: “Nel 1986 FERCAM ESPANA ha avviato la sua attività con tre addetti e oggi è un'azienda con 120 collaboratori diretti e un fatturato di 42 milioni di euro; in Spagna oltre alla sede di Barcellona con magazzini logistici a San Andreu, siamo presenti con 5 filiali a Irun, Siviglia, Gijón, La Coruña, e Saragozza e con una ulteriore filiale da noi gestita a Tangeri in Marocco. In linea con l’orientamento di ampliare e specializzare il ventaglio dei servizi offerti, oltre al trasporto di carichi completi, anche in Spagna sono state avviate le attività di logistica nei nostri tre magazzini logistici e siamo fortemente presenti nel trasporto di semirimorchi via mare con le cosiddette "Autostrade del Mare" sulle linee in partenza e arrivo dai terminal di Barcellona, Tarragona, Tangeri, Civitavecchia e Genova”. Majem ha espresso la sua riconoscenza nei confronti di tutti i dipendenti, nella convinzione che “siamo riusciti a raggiungere questo traguardo grazie all'impegno di tutti ”.

Anche il sindaco di Castellbisbal, Joan Playa, presente ai festeggiamenti, ha espresso la sua soddisfazione per le grandi opportunità lavorative che FERCAM offre al suo territorio.

 

Trasporti ecosostenibili

 

Hannes Baumgartner, direttore Full Truck Load, ha sottolineato il grande impegno di FERCAM Spagna nell’utilizzo di modalità di trasporto alternative al tutto strada, come le Autostrade del Mare e il trasporto combinato ferrovia/strada, ma anche per la sperimentazione di sempre nuove tecnologie, atte a ridurre l’impatto ambientale delle attività di trasporto: “Il settore dei trasporti stradali è un settore di grandi sfide e sono particolarmente soddisfatto ed entusiasta dello spirito di innovazione che anima la squadra spagnola, che come prima in FERCAM ha testato i camion a gas liquido; questa tecnologia attualmente ha ancora dei limiti di prestazione, ma in futuro sicuramente potrà costituire una valida integrazione per il nostro parco automezzi. Anche se l’ investimento per l’acquisto dei mezzi è molto maggiore, in compenso il vantaggio ambientale è notevole, pari ad una riduzione del 30% delle emissioni di CO2 rispetto al gasolio”.

Ci sono ancora molte altre opportunità che noi possiamo cogliere per rendere il trasporto in genere e quello su strada in particolare sicuro ed ecosostenibile, dagli LNG, al platooning, agli automezzi autoguidanti e a basso consumo energetico e impatto ambientale ridotto, che sicuramente in un futuro poco distante saranno una realtà“!

Un cliente particolare

Ai margini dei festeggiamenti, Xavier Majem ha voluto presentare uno dei suoi clienti più particolari, la società che cura la realizzazione della Sagrada Familia di Gaudì, con una visita al monumento simbolo di Barcellona.

Da quattro anni FERCAM cura il trasporto marittimo di un particolare porfido rosso proveniente dall’Iran e destinato al rivestimento di diverse colonne interne dell’opera di Gaudì, che secondo le previsioni più ottimistiche sarà completata nel 2026.

Notizie su FERCAM SpA

FERCAM, operatore logistico a gestione familiare, ha concluso il 2015 con un fatturato di 633 milioni di Euro, equamente suddiviso tra attività di transport e di logistica e impiega attualmente impiega ca. 1.690 dipendenti diretti e oltre 1.800 collaboratori indiretti. Per le varie attività di trasporto dispone di ca. 2.850 unità di carico di proprietà e di circa 900 mila mq di magazzini in 32 centri logistici di nuova generazione.

FERCAM opera con 50 filiali in Italia, 22 in Unione Europea e 3 in extra UE (Tangeri/Marocco, Rades/Tunisia e Istanbul/Turchia) e si avvale a livello mondiale di una efficiente rete di corrispondenti e partner. Il costante investimento in formazione conferma l’importanza attribuita dall’azienda allo sviluppo delle competenze e alla crescita professionale dei collaboratori.

FERCAM opera nei diversi settori del trasporto e della logistica con servizi specializzati: Fercam Transport per i carichi su strada e rotaia, Fercam Air & Ocean per i trasporti aerei e marittimi in import ed export da e per ogni porto o aeroporto, Fercam Logistics dedicata alla gestione dell’intera supply chain dei propri clienti compresi i servizi a valore aggiunto, Fercam Distribution per spedizioni e carichi parziali EURONAZIONALI con un unico standard di qualità a livello europeo nonché a marchio Gondrand per il settore Traslochi, Arte e Fiere con servizi altamente specialistici ad aziende e privati, fondazioni e musei.

Per informazioni:

Karin Mahl

PR&Communication

FERCAM SpA

T+39 0471 530206

M+39 335 8390777

F+39 0471 530535

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.fercam.com

 

Nuovi accordi commerciali e la strategica collaborazione con il Gruppo Grimaldi confermano Arcese come uno dei principali operatori in Europa per lo sviluppo del trasporto intermodale nei porti del Mediterraneo.

Da diversi anni Arcese si impegna a sviluppare il trasporto multimodale come soluzione integrata strada, rotaia, mare, con l’obiettivo strategico di rendere sempre più robusta, flessibile, performante e competitiva la propria offerta di servizi di trasporto.
Nell’ambito di questa strategia si collocano i recenti accordi siglati con il Gruppo Grimaldi che hanno l’obiettivo sfidante di collegare l’attuale network stradale e combinato treno di Arcese con il network short sea di Grimaldi, arrivando quindi a collegare con soluzioni multimodali i mercati di Italia, Spagna e Grecia, non solo fra loro ma anche con il Centro e Nord Europa. Nell’ambito di questa collaborazione si pone anche la recente acquisizione da parte del Gruppo Arcese di Sarlog, società specializzata nei traffici intermodali fra Italia e Spagna.

“Il nostro obiettivo è creare una rete integrata mare-rotaia-strada che colleghi i principali porti e interporti Europei, sul modello di quanto già avviene nei mari del Nord. Per farlo, la collaborazione tra Arcese e Grimaldi risulta altamente strategica. Arcese, infatti, può vantare una rete intermodale in Europa estesa e altamente integrata, mentre Grimaldi è uno tra i principali operatori RO-RO a livello internazionale. L’obiettivo comune è di collegare i due network e di svilupparli poi in maniera sinergica” afferma Marco Manfredini, Responsabile della Divisione FTL di Arcese. E aggiunge: “Sempre più clienti richiedono affidabilità, flessibilità e sostenibilità delle soluzioni di trasporto. Questi aspetti, uniti alla complessità delle supply chain moderne, comportano per noi operatori importanti sfide logistiche in termini di transit time e livello di servizio offerto. Una soluzione multimodale è intrinsecamente più robusta e flessibile di una monomodale, e naturalmente più sostenibile per l’ambiente. Su questi temi il Gruppo Arcese e il Gruppo Grimaldi si trovano perfettamente allineati.”

E conclude: “Proseguiremo a impegnarci e a investire affinché una maggiore quantità di merce sia trasportata su mare/rotaia riducendo così l’impatto generato dalle attività di trasporto in termini di emissioni di CO2 e confermando la sostenibilità uno dei nostri principali obiettivi.”

Per il futuro è previsto un rafforzamento della partnership in vista di nuovi accordi commerciali paneuropei.

 


Gruppo Arcese
Il Gruppo Arcese comprende 56 società operanti nei settori del trasporto terrestre e
combinato (strada, ferrovia, short sea), spedizioni via aerea e marittima e logistica. Le tre
divisioni di business – Road Freight, Air&Sea, Logistics Solutions - collaborano
attivamente in costante sinergia per garantire il miglior supporto ai clienti offrendo
soluzioni integrate a copertura dell’intera catena logistica.

 


Per maggiori informazioni
Corporate Branding & Communication
t. +39 02 950517673
e. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(Bolzano, 13 giugno 2016) Operativa da marzo 2016 a San Giovanni Teatino, è stata inaugurata ufficialmente sabato 11 giugno la nuova struttura FERCAM in Abruzzo.


Alla presenza dei vertici aziendali tra cui l'AD Thomas Baumgartner e il direttore Logistics & Distribution Network Marcello Corazzola, il direttore della Filiale di Pescara, Carlo di Censo, nel suo intervento di benvenuto, ha voluto brevemente ripercorrere le tappe della presenza di FERCAM in Abruzzo, iniziata dieci anni fa con una struttura a Città Sant’Angelo e una decina di dipendenti.

“A San Giovanni Teatino disponiamo di 10.000 mq che costituiscono punto di riferimento per tutto l’Abruzzo, il Molise e la Puglia settentrionale. La zona di Pescara allora era stata scelta per coprire la direttrice adriatica, in quanto cerchiamo di essere sempre logisticamente il più possibile vicini ai nostri clienti produttori o commercianti di qualsiasi genere ma soprattutto specialisti nel settore agroalimentare. Il successo ci ha dato ragione e ora operiamo in loco con una settantina di dipendenti e offriamo 22 collegamenti giornalieri, o meglio notturni, con i maggiori centri nazionali e, grazie alla nostra rete euronazionale, anche europei”.


FERCAM ha localizzato la nuova struttura in una posizione geograficamente strategica, fra quelle aziendali già presenti ad Ancona, Bari, Roma e Perugia per migliorare ulteriormente l’erogazione dei servizi di distribuzione diretta in tutte le province dell’Abruzzo, intensificando anche i propri collegamenti diretti giornalieri con il Molise, la provincia di Foggia e il basso Ascolano, oltre a fungere da hub di rilancio del traffico per le filiali del Sud Italia.  


“Fercam crede nell’Abruzzo e vuole essere vicina agli esportatori italiani, in quanto siamo convinti che la crescita economica in futuro sarà soprattutto basata sull’interscambio Italia-Mondo, anche in una logica di Made in Italy”, ha affermato l’AD FERCAM nel suo intervento.


Particolare attenzione viene attribuita alla qualità del servizio, garantendo massima sicurezza. “In un’ottica di qualità del servizio la sicurezza riveste un ruolo molto importante”, è convinto Marcello Corazzola, direttore Logistics & Distribution Network, sottolinea come l’azienda sia particolarmente attenta a questo aspetto, investendo costantemente per garantire incolumità a merci e persone. 
Tutte le sedi FERCAM in Italia e in Europa sono dotate di impianti di videosorveglianza oltre ad essere sorvegliate da compagnie private che effettuano la ronda notturna.

 

 

Notizie su FERCAM SpA

FERCAM, operatore logistico a gestione familiare, ha concluso il 2015 con un fatturato di 633 milioni di Euro e impiega attualmente impiega ca. 1.690 dipendenti diretti e oltre 1.800 collaboratori indiretti. Per le varie attività di trasporto dispone di ca. 2.850 unità di carico di proprietà e di circa 900 mila mq di magazzini in 32 centri logistici di nuova generazione.

FERCAM opera con 50 filiali in Italia, 22 in Unione Europea e 3 in extra UE (Tangeri/Marocco, Rades/Tunisia e Istanbul/Turchia) e si avvale a livello mondiale di una efficiente rete di corrispondenti e partner. Il costante investimento in formazione conferma l’importanza attribuita dall’azienda allo sviluppo delle competenze e alla crescita professionale dei collaboratori.

FERCAM opera nei diversi settori del trasporto e della logistica con servizi specializzati: Fercam Transport per i carichi su strada e rotaia, Fercam Air & Ocean per i trasporti aerei e marittimi in import ed export da e per ogni porto o aeroporto, Fercam Logistics dedicata alla gestione dell’intera supply chain dei propri clienti compresi i servizi a valore aggiunto, Fercam Distribution per spedizioni e carichi parziali EURONAZIONALI con un unico standard di qualità a livello europeo nonché a marchio Gondrand per il settore Traslochi, Mostre e Fiere con servizi altamente specialistici ad aziende e privati, fondazioni e musei.



Per informazioni:

Dr. Karin Mahl
Head of Media Relations
FERCAM SPA
Via Marie Curie, 2
I-39100 Bolzano (BZ) Italy
+39 0471 530 206
F +39 0471 530 535
M+39 335 8390777
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Contract Logistics Line of Business di GEODIS in Italia accresce il suo parco clienti firmando un importante contratto che la lega ad una delle principali aziende nel settore E-commerce, confermandosi leader nelle soluzioni logistiche dedicate al business del commercio online e raggiungendo l’obiettivo di quasi 1,5 milioni di spedizioni gestite in un solo trimestre di start up.
 
Il 2015 ha visto GEODIS allargare e sviluppare le sua attività nella logistica dedicata al commercio elettronico, collaborando sempre più a stretto contatto con multinazionali specializzate nella vendita online. Sono numerosi i clienti E-commerce di successo che affidano a GEODIS la gestione della propria supply chain. Una fiducia che conferma la leadership dell’azienda nella sua capacità di gestire e supportare la logistica in un settore in continua espansione.
 
È di rilievo una recente partnership che GEODIS in Italia ha finalizzato con un importante cliente leader nel settore che commercializza online a livello internazionale. Avviata a giugno 2015, l’azienda ha messo a disposizione oltre 26.900 m2 di magazzino nel sito logistico di Carpiano (MI). A seguito di un efficace start-up, lo spazio logistico completamente dedicato a questo cliente, è stato incrementato in pochi mesi raggiungendo oltre 44.000 m2, con picchi giornalieri in entrata e in uscita superiori ai 40.000 pezzi ed un conseguente analogo numero di spedizioni, raggiungendo inoltre l’impressionante numero di circa 1.5 milioni di spedizioni in un solo trimestre, nel momento di start up.
 
“Sono molto soddisfatto di questa partnership” afferma Francesco Cazzaniga – Presidente e Amministratore Delegato per la Contract Logistics Line of Business di GEODIS in Italia. “L’acquisizione di questo colosso dell’E-commerce ha rappresentato fin dalle prime fasi preliminari una sfida crescente in termini di spazi e volumi. Sfida che è stata brillantemente vinta dal nostro team che ha seguito il cliente in ogni sua minima necessità. Da sempre GEODIS mira a contribuire al successo dei propri partner ottimizzando la loro catena logistica. Essendo l’E-commerce un settore in continua evoluzione la nostra azienda ambisce ad una crescita esponenziale delle expertise legate al commercio online”.
 
La logistica per il settore E-commerce è caratterizzata dalla necessità del cliente di avere supporto per un business fortemente contraddistinto da stagionalità, da un’alta variazione di volumi e da una significativa domanda di prodotti con la conseguente esigenza di massimizzazione delle operazioni di stoccaggio. In tali termini GEODIS è capace di strutturare una serie di servizi volti a fornire notevole valore aggiunto in termini di costi e performance.

GEODIS e Delta Drone hanno appena siglato un accordo finalizzato allo sviluppo congiunto di una soluzione di inventario a magazzino automatizzato basato sull'utilizzo di droni.
 
Un test iniziale a grandezza naturale – il primo nel settore della logistica - sarà effettuato a maggio in uno dei magazzini GEODIS a Saint-Ouen l'Aumône, vicino a Parigi. Nel lungo termine, la soluzione potrebbe essere messa a disposizione dei 300 magazzini gestiti da GEODIS in tutto il mondo, che rappresentano sei milioni di metri quadrati.
 

Pagina 1 di 3

 

 

 

 bottone richiedi preventivo

 Diventa Partner

 

 

 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie del network delle spedizioni.